Un brevissimo omaggio a Franco Battiato

Correlati

Ho sempre pensato all’autunno come alla stagione in cui poter riflettere dopo gli entusiasmi dell’estate, vivere il proprio mondo interiore e prepararsi al tempo ed al suo incedere. Inchinarsi alla sua ineluttabilità. Non è un periodo di necessaria tristezza o malinconia, quanto di calma e di riposo. Così, con questi pensieri in testa, questa mattina ascoltavo “Torneremo Ancora”, l’ultima canzone di Franco Battiato, calpestando il manto stradale non più giallo dorato, ma già bruno.
Ho pianto, quasi senza accorgermene, realizzando che il termine di quella canzone significava la fine della carriera artistica del Maestro. Una voce che ha accompagnato la musica italiana per oltre cinquant’anni su strade magnifiche, spesso incontaminate, fatte di filosofia orientale, alta cultura, di pop magistrale, dance e sperimentazione. Una voce che mi ha guidato personalmente per l’intero corso della mia vita educandomi alla musica come poche altre hanno saputo fare.
Tanto, troppo, s’è discusso di un possibile problema di salute di cui pochi, i più stretti, sarebbero al corrente. Ma non è questo quello che conta. Oggi dobbiamo ascoltare la voce di uno dei più grandi ed accogliere con premura le sue parole. Torneremo ancora. Suonano come una promessa. O forse sono la visione cosciente di chi ha appreso che il tempo è un fenomeno ciclico e che le foglie imbrunite e calpestate sul terreno di oggi saranno presto attaccate ai verdi rami degli alberi di domani, ancora una volta vive. Un’altra primavera seguirà il grande freddo dell’inverno e noi torneremo ancora finché una volta liberi interromperemo questo ciclo delle stagioni.

In questa mattinata autunnale quando tutto intorno a me sembrava sparire, per un attimo sono stato sconvolto da una canzone. Più volte sulla quiete intorno a me ha prevalso l’irruenza di un’emozione e, a pensarci bene, non c’è cosa più bella. Ed ecco che trasformavo la parola “fine” in un dettaglio insignificante di fronte alla vastità sublime della musica.
Grazie per non abbandonarci mai.

Scroll To Top