Un serial al posto del sequel

Il grande exploit che “Zombieland” fece ormai due anni fa portò subito la Sony/Columbia Pictures ad affidrne il sequel agli sceneggiatori Rhett Reese e Paul Wernick. Un progetto che sembrava dover invadere le sale immediatamente, ma che non è mai neanche partito. E molto probabilmente, dalle utime notizie, pare che il tanto agognato seguito degli zombie in bilico tra horror e commedia potrebbe non arrivare più.

Almeno sul grande schermo.

Pare infatti che ora i realizzatori si siano orientati di nuovo sulla tv, prima destinazione del progetto originario: infatti la prima idea di “Zombieland” nacque proprio come serial, proposto alla CBS e a SyFy. Entrambe declinarono per moivi diversi. Ma ora pare che la Sony svilupperà il seguito del film proprio nella forma del racconto episodico, prodotto dalla Sony Pictures Television.

Il progetto dovrebbe essere pronto per la messa in onda nella stagione 2012/2013. L’unica pecca per i fan del film è la quasi sicura assenza nel cast dei protagonisti Jesse Eisenberg e Emma Stone.

Scroll To Top