Venezia 71, il nuovo poster di Simone Massi

La Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia svela il manifesto della 71esima edizione che si svolgerà dal 27 agosto al 6 settembre: l’autore è ancora una volta il disegnatore e animatore marchigiano Simone Massi.

Il disegno è ispirato a “I quattrocento colpi” di François Truffaut e in particolare all’ultimo, celebre fotogramma del film, fisso sullo sguardo del giovane protagonista Antoine Doinel interpretato da Jean-Pierre Léaud. Sullo sfondo si intravedono dei pesci volanti, «un elemento fantastico che mitiga la dimensione interrogativa del suo sguardo, prima del tuffo nel mare della vita», così lo presenta la Mostra.

Massi, nato a Pergola nel 1970, ha studiato alla Scuola d’Arte di Urbino e dal 2012 firma anche la splendida sigla che precede le proiezioni della Mostra di Venezia: 300 disegni realizzati a mano — come in tutti i suoi lavori— che citano Fellini, Anghelopulos, Wenders, Olmi, Tarkovskij, Dovženko, Truffaut. L’ideazione è dello stesso Massi in collaborazione con il critico Fabrizio Tassi. La musica è di Francesca Badalini, il sound design di Stefano Sasso e le riprese di Julia Gromskaya.

Sempre nel 2012 ha vinto il David di Donatello per il miglior cortometraggio con dell’”Ammazzare il maiale” e la Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro gli ha dedicato una retrospettiva (e proprio in quell’occasione lo abbiamo incontrato).

Ed ecco il poster di Venezia 71:

poster-simone-massi

Fonte: La Biennale

Scroll To Top