Venezia 72 — Il programma dell’edizione 2015

È stato presentato questa mattina in conferenza stampa a Roma il programma della 72esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, alla presenza del direttore artistico Alberto Barbera e del presidente della Biennale Paolo Baratta.

In concorso troviamo ben quattro film italiani: “A Bigger Splash” di Luca Guadagnino, “Blood of My Blood” di Marco Bellocchio,  “L’attesa” di Piero Messina e “Per amor vostro” di Giuseppe Gaudino. Tra i titoli molto attesi, anche “Francofonia” di Aleksander Sokurov, “The Danish Girl” di Tom Hooper con Eddie Redmayne, il film d’animazione in stop-motion di Charlie Kaufman e Duke Johnson “Anomalisa” e “Beasts of No Nation” di Cary Fukunaga .

Tra i fuori concorso ci saranno, oltre al già annunciato  film d’apertura “Everest” di Baltasar Kormákur, “Black Mass” di Scott Cooper e “Spotlight” di Thomas McCarthy.

Sempre fuori concorso, verrà presentato “The Audition” di Martin Scorsese, cortometraggio con Robert De Niro, Leonardo DiCaprio e Brad Pitt per promuovere il resort e casino Melco-Crown.

Di seguito l’elenco completo dei film in concorso (qui, invece, trovate l’elenco completo dei film in programma):

“Abluka (Frenzy)” di Emin Alper (Turchia, Francia, Qatar)
“Heart of a Dog” di Laurie Anderson (USA)
“Blood of My Blood” di Marco Bellocchio (Italia)
“Looking for Grace” di Sue Brooks (Australia)
“Equals” di Drake Doremus (USA)
“Remember” di Atom Egoyan (Canada, Germania)
“Beasts of No Nation” di Cary Fukunaga (USA)
“Per amor vostro” di Giuseppe M. Gaudino (Italy, Francia)
“Marguerite” di Xavier Giannoli (Francia, Repubblica Ceca, Belgio)
“Rabin, the Last Day” di Amos Gitai (Israele, Francia)
“A Bigger Splash” di Luca Guadagnino (Italia, Francia)
“The Endless River” di Oliver Hermanus (South Africa, France)
“The Danish Girl” di Tom Hooper (Gran Bretagna, USA)
“Anomalisa” di Charlie Kaufman, Duke Johnson (USA)
“L’attesa” di Piero Messina (Italia)
“11 minutes” di Jerzy Skolimowski (Polonia)
“Francofonia” di Aleksander Sokurov (Francia, Germania, Paesi Bassi)
“The Clan” di Pablo Trapero (Argentina, Spagna)
“Desde alla” di Lorenzo Vigas (Venezuela, Messico)
“L’hermine” di Christian Vincent (Francia)
“Behemoth” di Zhao Liang (Cina, Francia)

Scroll To Top