Venezia 72 presenta Otello e Il mercante di Venezia di Orson Welles

Nel centenario della nascita di Orson Welles, la 72esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (2 – 12 settembre 2015) proietterà in pre-apertura la versione restaurata di “Otello” e il film perdutoIl mercante di Venezia“.

“Otello” ha una storia particolare: nel settembre del 1951 Orson Welles annuncia che la prevista presentazione alla Mostra di Venezia non potrà avere luogo perché la copia non è pronta. Il film andrà poi a Cannes l’anno successivo, in una versione più corta e in inglese, vincendo il Grand Prix.

La Mostra propone ora la rara versione italiana di “Otello”, la più lunga, con i dialoghi a cura di Gian Gaspare Napolitano supervisionati dallo stesso Welles. La copia è stata restaurata dal  CSC – Cineteca Nazionale e sarà proiettata a Venezia martedì 1 settembre.

Nella stessa serata vedremo in anteprima mondiale e in una nuova copia ricostruita e restaurata a cura di Cinemazero e del FilmMuseum di Monaco di Baviera, “Il Mercante di Venezia” (30′), «film considerato universalmente perduto, che racconta a colori (Eastmancolor) la città lagunare nel “classico” shakespeariano, e che torna a nuova vita grazie al ritrovamento di nuovi materiali da parte di Cinemazero (Pordenone) e della recente scoperta della sceneggiatura originale di Orson Welles nella collezione di documenti di Oja Kodar presso la Special Collection library dell’Univeristà del Michigan».

In più, verrà eseguita per la prima volta in pubblico, a cura dell’Orchestra Classica di Alessandria, la partitura originale inedita scritta da Angelo Francesco Lavagnino per il  “Il Mercante di Venezia”.

Fonte: Comunicato

Scroll To Top