Vietata la proiezione

Claudio Lazzaro è un ex giornalista del Corriere che due anni fa ha lasciato -dopo 30 anni- la redazione per costituire la Nobu Productions, una società che realizza documentari a basso costo. Il suo ultimo lavoro si intitola “Nazirock” e racconta “l’estrema destra vista dall’interno: la sua musica, i capi, le alleanze, i rituali, lo sdoganamento politico che sta aprendo ai nazifascismi le porte del potere istituzionale”. Il film doveva uscire al Cinema Politecnico Fandango di Roma e all’Anteo di Milano, ma è stato bloccato dopo che i legali del leader di Forza Nuova Roberto Fiore, offeso dal documentario, hanno minacciato i gestori dei due cinema di chiedere il risarcimento di danni morali e materiali.
La pellicola ha avuto la sua anteprima al cinema Piccolo Apollo e “se avesse avuto successo anche all’Anteo, di sicuro altri cinema si sarebbero fatti avanti; ne ero sicuro”, racconta Lazzaro. Le uniche soddisfazioni per il regista sono un dibattito all’università di Bologna e al cinema Baretti di Torini e la proiezione del documentario il 25 aprile, a Roma, alla Casa della Storia e della Memoria. Fonte: Adnkronos

Scroll To Top