Vinicio Capossela: Con la Banda della Posta arriva ” Primo Ballo”

Dopo il debutto all’Auditorium Parco della Musica di Roma al “My festival” di Patti Smith e dopo l’esibizione al Concerto del Primo Maggio, esce finalmente il 25 giugno “Primo Ballo” il sorprendente cd della Banda Della Posta, che vede Vinicio Capossela per la prima volta nella veste di produttore.

Come spiega Capossela nel comunicato: «Un repertorio di mazurke, polke, valzer, passo doppio, tango, tarantella, quadriglia e fox trot, che era in fondo comune nell’Italia degli anni 50, ’60, e che si è codificato come una specie di classico del genere in un periodo nel quale lo “sposalizio” è stata la principale occasione di musica, incontro e ballo. A Calitri, in alta Irpinia, qualche anno fa, un gruppo di anziani suonatori di quell’epoca aurea non priva di miseria, ha preso l’abitudine di ritrovarsi davanti alla Posta nel pomeriggio assolato. Montavano la guardia alla Posta, per controllare l’arrivo della Pensione. Quando l’assegno arrivava, sollevati tiravano fuori gli strumenti dalle custodie e si facevano una suonata.
Il loro repertorio fa alzare i piedi e la polvere e fa mettere ad ammollo le camicie sui pantaloni. Ci ricorda cose semplici e durature. Lo eseguono impassibili e solenni, dall’alto del migliaio di sposalizi in cui hanno sgranato i colpi. Per questo si sono guadagnati il nome di Banda della Posta
».

Per festeggiare l’uscita di ” Primo Ballo”, si terrà a Calitri dal 28 al 30 agosto (tre giorni, tanto duravano i matrimoni) l’anteprima del nascente festival chiamato “Calitrisponzfest“. Un viaggio intorno al mondo dello sposalizio per spartire musiche, balli, culture, panni e lenzuola, e finire “sponzati ” come baccalà. Un viaggio nelle terre d’alta Irpinia per riscoprire le ritualità degli sposalizi Calitrani “prima della televisione”, per scoprire il “paese della casa dell’Eco”, e per raggiungere l’eco di altre ritualità “sponzanti” del mediterraneo. Il ricco programma del festival, offrirà musiche, culture, tradizioni, eventi intorno al rito dello sposalizio e culminerà nella serata finale del 30 agosto, con il concerto di Vinicio Capossela & La Banda della Posta.

Banda della Posta:

Giuseppe Caputo, “Matalena” – violino

Franco Maffucci, “Parrucca”- chitarra e voce

Giuseppe Galgano, “Tottacreta”- fisarmonica

Giovanni Briuolo- chitarra, mandolino

Vincenzo Briuolo- mandolino, fisarmonica

Giovanni Buldo, “Bubù”- basso

Antonio Daniele- batteria

Crescenzo Martiniello, “Papp’lon” – organo

Gaetano Tavarone, “Nino”- chitarre

Fonte: Comunicato

Scroll To Top