Workshop: Lezioni di cinema

Dopo aver lavorato di mente, attorno a un tavolo definendo le sfumature e necessità di scena, bisogna lavorare di “fisico”: allestire il set. Sembra una passeggiata rendere una lavanderia adatta alle riprese, ma quando un tavolo è troppo alto, e uno troppo rosso, e un altro troppo piccolo significa che devi portare tavoli sulla spalla avanti e dietro per decine di volte; e questo per tutti gli elementi della scena.

Poi bisogna considerare le luci, perché c’è una incredibile differenza tra la luce del sole e quella artificiale delle lampade: nessuna delle due è “bianca” una trattiene delle frequenze luminose, l’altra delle altre, quindi abbiamo luci più calde e altre più fredde, differenza che il nostro super-cervello riesce a compensare, ma la macchina da presa no! In breve noi vediamo una cosa e la telecamera un’altra, bisogna mettersi d’accordo.

Una volta fatto tutto questo si prova sul set con gli attori, si provano i movimenti da fare sulla scena e come mettere in pratica tutto quello che si era deciso sulla carta.

Domani avranno inizio le riprese: pronti a girare, motore, azione!

Scroll To Top