Home > Rubriche > Eventi > A-Tube 2010: L’invasione dell’Animazione

A-Tube 2010: L’invasione dell’Animazione

Domenica 16 maggio è partita, con grandi aspettative e ritrovato entusiasmo, la II edizione di A-Tube – The Global Animation Film Festival, ospitato, come lo scorso anno, al Multisala Impero di Varese.
L’evento ritorna all’insegna della sua originaria missione, la riscoperta del cinema d’animazione autoriale, con un programma articolato che delinea un ingegnoso disegno educativo.
Dopo il riscatto del cinema di animazione elevato a genere d’eccellenza della produzione cinematografica, Giorgio Ghisolfi, direttore artistico di A-tube, dedica la rassegna a una riflessione a 360 gradi sulle tecniche e i linguaggi propri dell’industria dell’animazione.

Dalla tecnica mista allo stop motion, dal motion capture ai nuovi software di computer grafica Toon Boom, A-Tube si fa portavoce dell’evoluzione del cartone animato, che ha invaso e contaminato la quasi totalità del cinema contemporaneo.
Oggi infatti è difficile riuscire a distinguere un film dal vero, caratterizzato dalla ripresa in tempo reale della realtà, dalle più avanzate tecnologie di animazione e di grafica digitale.
Il contributo che la tecnica mista ha dato alla cinematografia è ormai illimitato: il massiccio utilizzo degli effetti visivi digitali è entrato nella normale prassi produttiva dando vita a pellicole di grande successo come “King Kong”, “Pirati Dei Caraibi” o il recentissimo “Avatar”.

La manifestazione si propone proprio di analizzare questi elaborati e poco conosciuti strumenti di lavoro, articolandosi in una settimana di intense attività e proiezioni e offrendo, al suo fedele pubblico di appassionati, molte interessanti novità.
Vede la luce quest’anno, assieme al concorso dei cortometraggi (Short Film Contest), il Golden Storyboards Awards, un concorso unico al mondo che vuole dare il giusto riconoscimento agli storyboard artist, gli abili disegnatori dei cosiddetti fumetti, o cartoni preparatori, della sceneggiatura di un film.
Correlata al concorso è stata allestita la mostra degli storyboards che esporrà, oltre ai disegni in gara, pezzi unici provenienti da produzioni italiane e internazionali, come “Il Padrino III”, “Casanova”, “Johan Padan” e “Geronimo Stilton”.

A presiedere l’inaugurazione il primo ospite d’onore di A-tube, nonché presidente della giuria per lo Short Film Contest, Maurizio Nichetti, il quale, in qualità di assiduo sostenitore dell’utilizzo degli storyboards nonché di grande sperimentatore della tecnica mista, si è rivelato l’apripista ideale dei principali temi sviluppati dalla rassegna.
Accanto a lui, altri grandi e attesissimi ospiti come Enrico Macchiavello, ideatore della grafica del mondo Ceres e creatore della mascotte di A-Tube e Yoni Goodman, direttore dell’animazione del film “Valzer Con Bashir”.

Appuntamenti fissi sono inoltre lo spazio riservato alle retrospettive (dedicato alla produzione di Maurizio Nichetti e ai corti della Aardman Animations) gli eventi speciali, le proiezioni per le scuole, i workshop e i laboratori di cinema.
Per gli irriducibili dello schermo, imperdibile è infine la Maratona dei Corti, 3 ore di proiezione di oltre 30 cortometraggi fuori concorso, prevista per sabato 22 maggio.

Scroll To Top