Home > Recensioni > About Wayne: Bagarre
  • About Wayne: Bagarre

    About Wayne

    Goodfellas / none

    Data di uscita: 20-01-2015

    Loudvision:
    Lettori:

Dovremmo essere grati agli About Wayne. Se non fosse stato per loro, non avremmo mai conosciuto un certo tipo di rock che in America ha travolto più di una generazione. Certo, sono arrivati in ritardo rispetto ai tempi. Ma va bene così. In Italia riescono ad essere credibili e a ritagliarsi quella (ragguardevole) fetta di pubblico che meritano. Considerata la staticità musicale del nostro Paese, un disco come “Bagarre” (ultimo lavoro in studio) non può che fare piacere.

A livello compositivo, poi, hanno fatto dei grandi passi avanti.  Sia nei pezzi cattivi come “Where No One Goes”, sia nelle ballatone acustiche (“Riverside”). Altri episodi degni di nota sono “90 Degrees”, “The Chase” e “Tony Flash”. Da notare la voce di Giampaolo Speziale (decisamente in gran forma), carica di emotività. Bagarre, rispetto al precedente “Rushism” (2011), è un disco più completo ed eterogeneo, ma allo stesso tempo coerente con gli stilemi sonori della band. Un elemento che sottolinea la continuità rispetto al passato è l’impiego dei testi rigorosamente in lingua inglese. Si possono capire le loro ragioni (aspetti pratici legati alla musicalità, ma anche il fatto di voler rivendicare la loro influenza rispetto ad un genere musicale che non ci appartiene).  Una scelta non da tutti condivisa, questo sì (personalmente, non mi trovo d’accordo), ma sempre in linea con la loro filosofia.

Non abbiamo il disco dell’anno e neanche quello del mese: “Bagarre” è una prova di buona musica da parte di una band che cerca di sfuggire (almeno intellettualmente) dall’opprimente fuffa mainstream della musica italiana. Nel loro tentativo di internazionalizzarsi, potrebbero essere scambiati tranquillamente per una band americana. Per loro sarebbe un complimento.

Pro

Contro

Scroll To Top