Home > Recensioni > Acomeandromeda: Occhio Comanda Colori
  • Acomeandromeda: Occhio Comanda Colori

    Acomeandromeda

    Data di uscita: 01-01-2011

    Loudvision:
    Lettori:

Colore rosso

Nati nel 2008, gli Acomeandromeda hanno calcato numerosi palchi in Puglia, loro terra d’origine, e vinto più di quattro festival musicali nazionali e internazionali.

Il loro primo disco, “Occhio Comanda Colori”, è il simbolo di ciò che questa band vuole rappresentare e risuona roccheggiante dall’inizio alla fine, toccando il grunge, sporcando la voce per renderlo cattivo, altalenando veleno e rabbia al pari di band come i Marlene Kuntz.

Non mancano note di rassegnazione, più melodiche e discorsive, che rendono il tutto un vero e proprio disco rock italiano.

“Occhio Comanda Colori” è un titolo volutamente polemico rispetto alla realtà attuale: la band vuole non solo far vedere il crudo mondo che ci circonda ma, come un occhio meccanico, esagerarlo, e così fare in modo che decada su se stesso consapevole delle sue malsane abitudini e ingiustizie.
In quest’ottica l’album diventa affascinante e particolare. Buoni propositi quindi per la band – basta che il loro modello, se proprio ne volessero avere uno, non siano i Negramaro.

Pro

Contro

Scroll To Top