Home > Recensioni > Afterhours: Hai Paura Del Buio? (Reloaded)
  • Afterhours: Hai Paura Del Buio? (Reloaded)

    Afterhours

    Universal Music / universal

    Data di uscita: 11-03-2014

    Loudvision:
    Lettori:

A distanza di diciassette anni, gli Afterhours decidono di celebrare il compleanno di uno dei lavori che più di tutti ne ha decretato la fama, ossia il disco mantra, “Hai Paura Del Buio?”, proposto per l’occasione, in una nuova (e duplice) veste.
Una special edition in chiave doppia: sul primo lp trova posto la versione rimasterizzata, mentre sul secondo, un’interessante rifacimento operato da 21 nomi illustri del panorama nostrano ed internazionale – Cristina Donà, Il Teatro Degli Orrori, Afghan Whigs, Mark Lanegan… solo per citarne alcuni.
In alcuni casi, non si tratta di cover, ma quasi di brani a sé stanti.
Ed è proprio questo lo scopo del lavoro: celebrare la bellezza e la grandezza del disco, restituendo ad ogni traccia un nuovo volto, una nuova identità.
Ci saranno riusciti?

Un progetto interessante giocato attorno ad un cast stellare: dai Negramaro a Joan As Police Woman, ce n’è per tutti i gusti e per tutti i generi.
Ma sarebbe un grave errore lasciarsi condizionare dall’aspetto originario delle tracce, o peggio ancora, dal “chi interpreta cosa”.
Questo disco funziona, paradossalmente, se lo si ascolta come se fosse la prima volta; se ci si lascia stupire ed incantare dalle sfumature che può assumere lo stesso pezzo cantato da due voci diverse (“Male Di Miele”, eseguito sia da Greg Dulli che da Piero Pelù).
E così, dal nuovo tornare alle radici, all’edizione del 1997.
In una catarsi continua, che apre orizzonti sempre nuovi.

Pro

Contro

Scroll To Top