Home > Recensioni > Alexis Taylor: Await Barbarians
  • Alexis Taylor: Await Barbarians

    Domino Records / none

    Data di uscita: 10-06-2014

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

“Await Barbarians” è il nuovo disco di Alexis Taylor, voce e polistrumentista della formazione indielettronica Hot Chip. Il 10 giugno 2014 è uscito questo lavoro, che rappresenta il secondo capitolo della carriera solista di Alexis, a distanza di sei anni dal primo “Rubbed Out”. La nuova pubblicazione è targata Domino Records ed è un viaggio introspettivo lungo dodici tracce. In “Await Barbarians”, Alexis si cimenta con tutti gli strumenti, ad eccezione degli archi, ed esplora suoni e sonorità al confine tra pop e musica elettronica. Tastiere e sintetizzatori s’intrecciano a testi più emotivi e riflessivi. Un disco in cui le atmosfere danzerecce degli Hot Chip sembrano davvero distanti chilometri ed emerge la “dark side of the moon” di Alexis.

Un disco tranquillo, di quelli che ti puoi godere in macchina durante un lungo viaggio. Perso tra i tuoi pensieri mentre guidi e guardi distrattamente la tua ragazza che ha i piedi fuori dal finestrino. Per un attimo mi chiedo il motivo per cui “Whithout A Crutch (2)” venga prima di “Whithout A Crutch (1)”, ma il pensiero dura poca e si perde via. Alexis incanta con la sua voce e con le sue melodie. In definitiva, non il disco che ti cambierà la vita, ma un buon lavoro.

 

 

 

 

 

Pro

Contro

Scroll To Top