Home > Recensioni > Alta Tensione Produzioni Clandestine: Solido

Atipici

ATPC, ovvero Alta Tensione Produzioni Clandestine, sono un duo hip hop torinese composto da Rula e Sly.
Attivi dalla metà degli anni ’90, hanno pubblicato 6 album: “Solido” è l’ultimo di questi, arrivato a 6 anni dal precedente “Idem” e a 5 anni dall’album di remix “Re-Idem”.

La formula proposta è il classico hip hop autoreferenziale della vecchia scuola italiana, con testi che parlano della vita passata e quotidiana dei due artisti.
Il suono di queste 14 tracce è sempre quello che ha reso famosi gli ATPC una decina di anni fa, d’altronde il genere si avvale di basi pre-registrate su cui rappare. I testi, invece, sono maturati con il passare degli anni.

Gli album degli ATPC sono il loro marchio di fabbrica, che probabilmente è il punto di forza ma anche la debolezza di questo “Solido”: si tratta delle tipiche canzoni che ha reso famosa la band e che le ha permesso di festeggiare quest’anno il suo ventesimo anniversario.

Purtroppo, però, può anche sembrare un disco scontato che non porta nulla di nuovo alla loro storia.

Pro

Contro

Scroll To Top