Home > Recensioni > Andead: Hell’s Kitchen
  • Andead: Hell’s Kitchen

    Andead

    Data di uscita: 26-06-2009

    Loudvision:
    Lettori:

Punk ‘N’ Roll

Gli Andead propongono per la prima volta un proprio disco in cui il materiale e le idee, evidentemente accumulate nel tempo, certo non mancano.

Per chi deve etichettare a tutti i costi ogni sottogenere, “Hell’s Kitchen” è un disco Punkabilly (o “Horror Punkabilly” come lo autodefiniscono), per tutti gli altri basti sapere che si tratta di un punk-rock leggero e scanzonato che tiene facilmente incollati alle casse per tutta la durata delle sedici tracce, fino alla conclusiva “My Brain Is Hanging Upside Down (Bonzo Goes To Bitburg)”, cover dei Ramones.

Per chi poi deve sezionare accordo per accordo un disco e trovarne similitudini, vogliamo facilitare il lavoro: Rancid (in particolare nella #2 e nella #4), Backyard Babies, Social Distortion e Ramones sono le sonorità dominanti.

Ciò che stupisce è che pur subendo numerose influenze, “Hell’s Kitchen” non è un banale mix di già sentito. Gli Andead prendono ispirazione, entrano in studio e ne escono con un prodotto finito che si differenzia e che lascia nell’ascoltatore un senso di freschezza e novità in un panorama spesso appesantito da band-clone o da canzonette inconsistenti.

Intendiamoci, non abbiamo fra le mani un disco elaborato o particolarmente tecnico: niente assoli impressionanti, testi tutt’altro che impegnati e canzoni costruite con una struttura lineare. Ed è in questa orecchiabilità mai banale che la qualità del disco risalta e non lascia indifferenti: così semplice, eppure così attraente.

Partivamo prevenuti. Difficile non esserlo vedendo come sono (ac)conciati nella retrocopertina, sapendo che sono un nuovo gruppetto italiano e che il frontman è immanicato in radio e tv! E invece gli Andead colpiscono per la varietà del sound e l’orecchiabilità dei brani, e siamo ben felici di riconoscere la qualità al di là delle apparenze.
Allora qualcosa di buono in Italia c’è!
E, purtroppo, chissà quanto altro che non ha la fortuna di avere radio e tv alle spalle per essere lanciato…
Frecciate a parte, per ora pensiamo solo alla loro musica e promuoviamo a pieni voti gli Andead.

Pro

Contro

Scroll To Top