Home > Recensioni > Andrea Carboni: La Terapia Dei Sogni
  • Andrea Carboni: La Terapia Dei Sogni

    Andrea Carboni

    Loudvision:
    Lettori:

Sogna che ti passa

Ci sono tante persone che dovrebbero prendere in seria considerazione il concetto di terapia dei sogni. Così come ci sono tante persone là fuori che potrebbero facilmente apprezzare la musica de “La Terapia Dei Sogni” di Andrea Carboni.

Natio di Pisa, cresciuto a Ginevra e divenuto polistrumentista, il tosco-svizzero porta in dote un pop-rock dal sapore negramaro – ma che sa anche di Radiohead come di molte altre cose – in un platter fatto soprattutto di low e mid-tempo.

Liriche ermetiche quanto basta per farsi amare dai più ricercati, affogate in una produzione cristallina e diretta. Coperte da un’ombra di decadentismo e sorrette da musiche arrangiate minuziosamente. Ecco come suona la “Terapia Dei Sogni” di Andrea Carboni.

Ci sono voluti quattro anni per passare da “L’Amore Manifesto”, l’EP di esordio, a “La Terapia Dei Sogni”, il disco quello vero. In effetti, ne è valsa la pena. Perché il platter è curato in ogni dettaglio, dalla scrittura all’esecuzione alla produzione e all’artwork. Unica controindicazione: potrebbe risultare come un macigno sul cuore per i non amanti del genere.

Pro

Contro

Scroll To Top