Home > Rubriche > Eventi > Animali Fantastici e Dove Trovarli — Il Fan Event Globale

Animali Fantastici e Dove Trovarli — Il Fan Event Globale

Nell’ambito dell’11esima Festa del Cinema di Roma (che ha aperto proprio ieri con “Moonlight” di Barry Jenkins) anche l’Italia ha avuto il suo collegamento in diretta streaming da Londra con il “Fantastic Beasts and Where to Find Them – Global Fan Event“: un incontro dedicato ad “Animali Fantastici e Dove Trovarli“, il film nato come prequel/spin-off di Harry Potter che vedremo al cinema dal 17 novembre, al quale hanno partecipato i protagonisti Eddie Redmayne (Newt Scamander), Katherine Waterstone (Tina Goldstein), Alison Sudol (Queenie Goldstein) e Dan Fogler (Jacob), il regista David Yates, il produttore David Heyman e, a sorpresa, l’autrice J.K. Rowling. In collegamento dagli Stati Uniti anche Colin Farrell e John Voight.

Andiamo al sodo: la notizia è che i film dedicati alle avventure del magizoologo Newt Scamander non saranno, come previsto inizialmente, solo tre ma ben cinque. Cinque film che nei prossimi anni ci (ri)porteranno nel Wizarding World creato da J.K. Rowling. In più, abbiamo avuto la conferma che in “Animali Fantastici” avranno un ruolo importante anche due personaggi della saga originale di Harry Potter: Albus Dumbledore e il cattivo Gellert Grindelwald.

David Yates, regista degli ultimi quattro film di Harry Potter (“L’ordine della fenice”, “Il principe mezzosangue” e le due parti di “I doni della morte”, ha parlato di come sia stato emozionante lavorare per la prima volta a fianco di J.K. Rowling su una storia nuova, perché per “Animali fantastici” «non avevamo alcun libro su cui basarci». La scrittrice, qui al suo debutto come sceneggiatrice, «è molto pragmatica, e comprende perfettamente le differenze tra il linguaggio letterario e quello cinematografico».

«J.K. Rowling — ha aggiunto David Heyman — possiede un’immaginazione senza limiti e una grande generosità, è una persona eccezionale». La donna eccezionale, da parte sua, si è mostrata felice e commossa di ritrovarsi davanti ai fan di Harry («Mi sembra di essere tornata indietro nel tempo») ma ci tiene anche a precisare che «scrivere un film per Hollywood è piuttosto stressante».

Lo stesso Eddie Redmayne ha poi sottolineato l’emozione di entrare in un mondo nuovo e al tempo stesso familiare: «Siamo tutti fan qui, ricordo bene la gioia all’uscita di ogni nuovo film di Harry Potter».

In coda al Q&A, abbiamo visto in anteprima i primi sette minuti di “Animali Fantastici e Dove Trovarli” (se non volete rovinarvi la sorpresa, fermatevi qui, ma non si svela nulla di sostanziale): i titoli di testa ci informano, attraverso un flusso di pagine di giornale, delle azioni violente compiute dal mago oscuro Grindelwald, che sta seminando il panico nell’Europa del primo Novecento. Intanto a New York sbarca il giovane magizoologo inglese Newt Scamander con una valigetta piena di animali fantastici, e un simpatico Snaso ha la bella idea di scappare proprio durante un comizio della leader dei Second Salemers (Samantha Morton), un movimento estremista che vuole sradicare la magia dal territorio americano…

Impressioni? Pur con tutto l’amore possibile per Harry Potter, è difficile sentire il bisogno di cinque (cinque!) nuovi film, anche se esplorare il mondo magico americano e andare più a fondo nella storia di Dumbledore e Grindelwald potrebbe essere interessante. E poi, ammettiamolo: quando ti compare davanti J.K. Rowling, sia pure in streaming da Londra, e esci dalla sala con una bacchetta in mano (eravamo lì soprattutto per i gadget, ovviamente) è difficile mantenere vivo lo spirito critico… #IWantToBeAWizard

FB_Intl_1SHT_ITALIA (1)

Scroll To Top