Home > Report Live > Anime libere in viaggio

Anime libere in viaggio

Lo spettacolo si apre con la canzone “La Fine Di Un Se” e rivela subito lo spirito non definito del filone musicale, condito da varie sfumature e spinto dall’intenzione di essere AnimeLibere nel comunicare emozioni e pensieri per arrivare al cuore della gente. Si respira un’aria intima e familiare, colorata di toni tra il melanconico, l’allegria folk e note di poesia dal gusto dell’ ironia drammaturgica, il tutto vivacizzato da ritmi ska-reggae, melodie jazz, tracce rock e suoni balcanici che si alternano armoniosamente nei brani “La Notte Che Verrà” e “Bon Voyage”.

Segue “Una Parola, Illumina”, che ci culla tra le parole di un romanzo in poche righe, le emozionanti note che sanno di blues del chitarrista Daniele “Drago” Franchi e del bassista Stefano Cecchi, la magia del sax di Stefano Riggi fusa con l’anima del violino di Fabio Biale, e l’incalzare carezzevole del batterista Andrea Balestrieri.

L’atmosfera, calda e avvolgente, spinge il pubblico a partecipare cantando le canzoni più conosciute e seguendo il ritmo con il battito delle mani, aprendo uno scenario capace di essere divertente, mai banale e sempre molto profondo e coinvolgente. Assistendo al concerto si ha la sensazione di essere in viaggio, un viaggio nella musica, un viaggio che racconta di immagini variopinte, che permette di sentirsi sussurrare la voce di venti lontani, di sentire i sapori di mille spezie, che fa sentire il profumo del mare e della pioggia, che porta da Istanbul a Venezia, da Sarajevo a Roma, con brani come “La Saga Di Antonio”,”In Una notte Con Solo Due Stelle”,”Tutto È Casa Mia”,”Neve D’Estate” e “Nelle Sere D’Inverno”.

Un viaggio magistralmente condotto dalla voce penetrante di Zibba ma magicamente accompagnato dall’altro protagonista del palco: il violinista, con la sua camicetta rossa, i suoi balletti salterini, le sue espressioni quando diventa una cosa sola con il suo amato violino, i suoi dondolamenti quando lo suona pizzicandolo e i simpatici vezzi quando trasforma i cucchiai in vibranti suoni al galoppo.

Magia, versatilità e divertimento assicurati in uno spettacolo tutto da vivere.

Scroll To Top