Home > Recensioni > Ars Diavoli: Pro Nihilo Esse
  • Ars Diavoli: Pro Nihilo Esse

    Ars Diavoli

    Data di uscita: 02-09-2008

    Loudvision:
    Lettori:

Signore e signori, Il Vuoto

Ohi ohi. Regaliamo un dizionario di latino ai blackmetallari. E magari regaliamo loro anche un paio d’ore in uno studio di registrazione.
“Pro Nihilo Esse”. Cosa aspettarsi da un titolo del genere? Sicuramente qualcosa di mai tentato in precedenza: cinquanta minuti di chitarre zanzarose-depressive-burzumiane accompagnate da lamenti strazianti, batteria in lontananza e bla bla bla.
Ci aspettavamo tutto questo, ma non ci aspettavamo certo una tale pochezza compositiva e di mezzi. Arrivare in fondo a “Pro Nihilo Esse” è un’impresa titanica, affossante e sì, sicuramente deprimente, come da obiettivo.
Ma abbiamo i nostri dubbi che fosse questo il modo in cui gli Ars Diavoli puntavano a raggiungerlo.
Un disco fuori tempo, fuori luogo e quasi imbarazzante nella sua nullità.

Scroll To Top