Home > Recensioni > Artisti vari: Loves You More di Elliott Smith
  • Artisti vari: Loves You More di Elliott Smith

    Niegazowana/Venus / none

    Data di uscita: 16-12-2013

    Loudvision:
    Lettori:

Il 21 ottobre 2003 è una data davvero triste: Elliott Smith viene trovato morto a casa sua, in circostanze ancora confuse. Per celebrare il decennale da quel giorno Davide La Sala dei Vanillina decide d’intraprendere un progetto, che non è solo un tributo, ma è la celebrazione del suo ricordo. Per fare questo, invita alcuni tra i migliori artisti italiani in circolazione in questo periodo. Certi li conosciamo bene, avendo da poco parlato dei loro nuovi dischi, quali IlVocifero e The Sleeping Tree. Altri non hanno bisogno di presentazione: Dellera e Roberta Sammarelli. Un totale di quindici artisti coinvolti, ognuno che reinterpreta e legge a suo modo un grande classico del cantautore americano.

Difficile passare illesi dall’ascolto di questo disco. Tutto l’universo di Elliott viene rievocato e fa ancora più male pensare alla sua scomparsa. Edda riscrive “Angels” adattando il testo all’italiano, IlVocifero reinterpreta in modo teatrale “Waltz n1″, “Figure 8″ di Eva Poles è una pugnalata al cuore ed i Vanillina chiudono la compilation con “Miss Misery”. 
Arduo è ascoltare “Needle In The Hay” ed essere in grado di non pensare alle scene drammatiche, ma piene di poesia, del film “The Tenenbaum” di Wes Anderson. Un progetto di spessore, per non far morire il ricordo di un grandissimo poeta.

Pro

Contro

Scroll To Top