Home > Report Live > ASSALTI FRONTALI + INOKI NESS, in concerto a Bologna: report live

ASSALTI FRONTALI + INOKI NESS, in concerto a Bologna: report live

Sul palco di un Estragon non troppo gremito, ma ugualmente caloroso, variopinto e di tutte le età, si è svolto il 9 Febbraio, il concerto di  due realtà importanti dell’hip hop underground, “ASSALTI FRONTALI + INOKI NESS”.

Gli Assalti Frontali sono di ritorno da Tripoli, Libano dove hanno portanto il rap nelle zone più difficili dove ci sono i militari che girano armati, dove non c’è libertà di espressione, dove i bambini sognano di fare Rap perchè significa proprio potersi esprimersi liberamente, ricevendo il ringraziamento delle mamme perché portatori di gioia ai loro figli.

“BELLA INOKI, COSA CI FAI QUI?”
“FACCIO LA STORIA!”

Comincia così la prima ora di concerto con Inoki che inaugura l’inizio dei “FLOW”.
Ero quello che faceva rap quando non era di moda, ti ricordi Vez?!
Tornati nei primi anni 2000 con “BOLO BY NIGHT” e “Il mio paese se ne frega”, ASSALTI FRONTALI con “BATTI IL TUO TEMPO” ci hanno ricordato i tempi di ONDA ROSSA POSSE.
Si sono esibiti, e anche tutti insieme , senza deludere le aspettative dei presenti che, sebbene non molti era composto dai bambini a quelli della “vecchia guardia”,

In una alternanza di brani del nuovo album, collaborazioni, un tributo a chi ha contribuito a rendere grande la musica Hip Hop di Bologna e che oggi non c’è più come JOE CASSANO, di più conosciuti come “SPIAGGIA LIBERA” o ”BATTI IL TUO TEMPO” e FLOW improvvisati, come sul finale di “C’HO UN IDEA” parlando dei “TORNELLI AL 36” (Protesta universitaria e successivo scontro avvenuti a Bologna proprio qualche giorno prima).
Un concerto da veri MC.

 

di Andrea Turone

Scroll To Top