Home > Recensioni > Autechre: Quaristice
  • Autechre: Quaristice

    Autechre

    Loudvision:
    Lettori:

Il ritorno degli Autechre

Sembrerebbe che gli Autechre abbiano ricevuto finalmente uno scossone, trasmesso da riflessione esistenzial-compositiva o più probabilmente dalla concreta evidenza della parabola declinante disegnata negli ultimi tempi dal gradimento ricevuto dai loro album. “Quaristice” è la risposta a questa sollecitazione, una piccola rivoluzione (ribadisco piccola!) dopo tanta, troppa involuzione: tale e tanta da riempire vari album, prima come tendenza seminale, come esasperazione forse inevitabile di una ricerca condotta al limite tra umano e robotico, ma poi sfociata in una implosione di creatività, nella fierà della ripetitività, della spossatezza di ritmi nudi e solitari, segnati da una stanca ricerca della massima frammentazione, nel segno di una alchemica trasposizione in “musica” di formule nate per altri scopi. Con “Quaristice” il culmine della discesa toccato con il precedente “untitled” sembra superato e il giro di boa sembra compiuto, anche se nulla ci fa intendere che il mutamento sarà duraturo. L’uscita dal tunnel si manifesta in un ritorno al passato, ad una strutturazione ritmica maggiore, coadiuvata da alcune felici progressioni melodiche che pescano senza troppi indugi nella riserva aurea di album come “Tri Repetae++” e “Incunambula”. Certo, la maggior parte delle tracce sono perfettamente dimenticabili, ma la luce filtra da brani come paralel Suns e Notwo, portatrici di suggestioni che sembravano abbandonate dal duo di Manchester.
Le tracce su disco sono brevi e numerose, ben 20, come a segnare un ulteriore cesura colla direzione mantenuta negli ultimi lavori: tanti piccoli pezzi a comporre un quadro a tratti confortante, ma solo in previsione di lavori migliori.
Quest’album dice poco e semina poco, ma in quel poco vogliamo vedere una promessa di grazie a venire, la convalescenza di una forza creativa che speriamo possa trasmettere ancora da quel suo magico avamposto nel futuro.

Scroll To Top