Author Archives: Diego Pierini

Feed Subscription

Meshuggah: The True Human Design

Paura e delirio La follia dei Meshuggah non conosce confini. Non bastava aver confezionato nel song da collasso cerebrale nei precedenti episodi della loro discografia, i cinque pazzi di Umea dovevano cimentarsi anche nell’arte deragliante della rivisitazione improbabile di se ...

Leggi »

Death: Symbolic

Inossidabili Quante volte, nel valutare la carriera di una band, i picchi qualitativi vengono indivudati nelle prime prove in studio? Alcuni nomi: Iron Maiden, Dream Theater, Metallica, Savatage, Helloween. Questo dovrebbe aiutare a comprendere la grandezza dei Death, una band ...

Leggi »

Hypocrisy: Catch 22

Divagazioni nu Incredibile la capacità degli Hypocrisy di reinventarsi senza smarrire il sentiero. “Catch 22″ è infatti piuttosto distante dal sound che eravamo abituati a considerare trademark della band scandinava. Stilisticamente parlando, il groove più aggressivo di matrice NU gioca ...

Leggi »

Nevermore: Dead Heart In A Dead World

Nuovi orizzonti I Nevermore gettano la pietra un po’ più in là. Dopo due album-monstre, seppure diversissimi, come “The Politics of Ecstasy” e “Dreaming Neon Black”‘, in molti si chiedevano che cosa sarebbe stato capace di proporre l’ensemble capitanato dagli ...

Leggi »

Death: The Sound Of Perseverance

Tragica meraviglia L’ultimo album dei Death è ormai un capitolo a sé stante all’interno della già originale discografia della band. Chiamare in causa il death metal è operazione necessaria soltanto nella misura in cui a questa particolare corrente musicale possono ...

Leggi »

Hypocrisy: The Arrival

Suoni dell’apocalisse A quasi tre anni di distanza da “Catch 22″ tornano a farsi sentire i seminali deathster svedesi Hypocrisy. “The Arrival” chiarisce sin dalla copertina come l’ispirazione modernista che aveva caratterizzato il precedente lavoro sia ormai un pallido ricordo, ...

Leggi »

Angel Dust: Bleed

Piazza d’onore Ad un anno dalla reunion, gli Angel Dust si mostrano quanto mai prolifici pubblicando un nuovo full length. Le tinte, rispetto al precedente lavoro, si fanno un più cupe, e la band si discosta ulteriormente dalla cifra power ...

Leggi »

Nevermore: Dreaming Neon Black

Fosche visioni A più di due anni di distanza dall’incredibile “The Politics of Ecstasy”, i Nevermore pubblicano un album che, sgomberando subito il campo da ogni dubbio, pone il nome della band in maniera solida ed inequivocabile nell’olimpo delle grandi ...

Leggi »
Scroll To Top