Author Archives: Laura Spini

Feed Subscription

Piet Mondrian: Misantropicana

Il diluvio universale come ipotesi rosea In “Misantropicana” le voci non sono sempre intonatissime, e di tanto in tanto i brani vengono marchiati da vuoti talmente solidi da far tremare di horror vacui. Se questo è tutto il male che ...

Leggi »

Deluded By Lesbians: The Revolution Of Species

Rock italiano: qualche rivincita Con un nome così è difficile non fare scalpore, e i nostrani Deluded By Lesbians hanno saputo fare abbastanza rumore da meritarsi un posto all’ultima edizione dello Sziget Festival. Dietro a una facciata caciarona e grezza, ...

Leggi »

Thee Piatcions: Time

Infatti piacciono Se è vero che il passatempo più esilarante per l’indie medio è quello di iscriversi ai gruppi ironici di Facebook ignoti ai più, il non plus ultra dei gruppi di Facebook a cui iscriversi dovrebbe per legge essere ...

Leggi »

The Tamborines: Camera & Tremor

Il pop che sognavamo quando non esisteva il pop Costruire uno studio di registrazione per incidere il proprio disco significa essere pronti a distribuire manate di tronfiaggine, o avere un’idea ben chiara in testa. Una delle buone notizie è che ...

Leggi »

Venice Is For Lovers: The Best Day Since Yesterday

R for Romanticoni Il nome della band è serissimo, e viene dimostrato con una lunga dichiarazione d’amore, frammentata nelle dieci tracce dell’album. Lo stile è emo, nell’accezione più originaria e meno autocommiserante del termine. Il pop rock dei cinque lombardi ...

Leggi »

M.I.A.: /\/\/\Y/\

Stancarsene M.I.A., al secolo Mathangi Arulpragasam, aveva convinto tutti gli indie ad ascoltare hip hop con il suo straordinario esordio, “Arular”. Poi, aveva fatto un po’ storcere il naso con il suo secondo disco, riuscendo però a convertire tutti i ...

Leggi »

I Am Kloot: Sky At Night

SPOILER: piangerete Premessa: è da dieci anni che gli I Am Kloot, trio di Manchester con la parola testicolo nel nome, realizzano un album più bello dell’altro e non vengono mai notati a sufficienza. Che “Sky At Night” sia il ...

Leggi »

Your Kid Sister: Poison (5 Rancid Songs That I Love)

Sorella minore, musica migliore Tua sorella regazzina è Maïa Vidal, futura folkstar francese nata negli Stati Uniti e residente in Spagna. Che suonava nei gruppi punk. In occasione del suo progetto solista, la Vidal non abbandona certo la sua indole: ...

Leggi »

No Gravity On: Universi

Superchiome Non che il disco dei No Gravity On abbia un cattivo mixaggio alle spalle: suoni taglienti tra i quali risalta la propensione all’elettronica, e un prodotto nato per l’hi-fi. Il quartetto romano, al suo disco d’esordio, intraprende la strada ...

Leggi »
Scroll To Top