Home > Recensioni > Béatrice Ardisson: Swingmania

Correlati

Un tuffo nel passato con la DJ francese

Nuova mania per Béatrice Ardisson: è stato pubblicato il 29 giugno dall’etichetta Naive il nuovo lavoro della DJ francese in cui la regina della notte rende un personale omaggio al genere swing.

Eccellente nell’arte della misura e sobrietà, il disco emana uno charme intatto dovuto alla scelta di brani di gran classe in cui swing ed electro si fondono a meraviglia. Tra le venti tracce troviamo titoli vecchi e nuovi del tutto rivisitati da Beatrice e da un gruppo di musicisti geniali che trovano una giusta collocazione in un presente che non smette mai d’imparare dal passato, mirando con audacia al futuro.

L’album si conclude con “Je Suis Swing” di Johnny Hess, pezzo forte il cui testo racchiude l’essenza fondamentale dell’intera compilation.

Beatrice Ardisson ha un istinto naturale per l’eleganza e il glamour.
La DJ sembra donare una nuova giovinezza ai vecchi brani e un tocco retro a quelli più attuali.
L’album è compatto, clarinetti e trombette alimentano ogni traccia in maniera elegante, energica e positiva. L’intento di risvegliare uno stile spesso dimenticato è riuscito.
In fondo non potevamo aspettarci meno dall’ex stilista di Kenzo e consulente musicale di Louis Vuitton.

Pro

Contro

Scroll To Top