Home > Zoom > Bebe Cave, la principessa Viola di Il Racconto dei Racconti – Tale of Tales

Bebe Cave, la principessa Viola di Il Racconto dei Racconti – Tale of Tales

Tra i protagonisti di “Il Racconto dei Racconti – Tale of Tales“, il nuovo film di Matteo Garrone in concorso al Festival di Cannes e dal 14 maggio nelle sale (qui la recensione), c’è l’attrice inglese Bebe Cave. Diciotto anni ancora da compiere, esperienza teatrale, qualche piccolo ruolo al cinema e in televisione, nel film di Garrone la giovane Bebe interpreta la principessa Viola nell’episodio “La pulce”, ispirato all’omonima fiaba contenuta nel “Cunto de li Cunti” di Giambattista Basile.

Più di altri volti già noti (Stacy Martin, la giovane Joe di “Nymphomaniac”) o ben più affermati (Salma Hayek), è proprio Bebe Cave a catturare l’attenzione degli spettatori nello spettacolare racconto corale di “Tales of Tales”, grazie a un’interpretazione fresca ed efficace, ma soprattutto grazie a un ottimo lavoro di scrittura da parte degli sceneggiatori.

Il personaggio di Viola (o Violet, nella versione inglese) nasce da quello di Porziella, protagonista della fiaba “La pulce”: se però i punti di partenza del racconto di Basile (un re alleva una pulce e ne diventa ossessionato, trascurando così la figlia fino a darla in sposa a un orco — vedi clip nel video in fondo) vengono rispettati nell’adattamento cinematografico, la parte finale è in buona parte riscritta per dare molto più spazio e importanza a Viola, che da donzella in difficoltà in attesa di essere salvata diventa un’eroina artefice del proprio destino.

E nel gesto di liberazione compiuto da Viola ritroviamo quello di Sonia, la protagonista di “Primo amore” interpretata nel 2004 da Michela Cescon, confermando così le parole di Matteo Garrone quando dice che «dopo vari film nei quali partivo dalla realtà contemporanea per trasfigurarla in una narrazione fantastica, qui compio un percorso inverso, trasportando dei racconti magici a una dimensione più concreta e realistica» (qui l’incontro completo con il regista).

Non è la prima volta che Bebe Cave si confronta con un personaggio di origine letteraria: nel 2012 è stata la Biddy ragazzina nel dickensiano “Grandi speranze” diretto da Mike Newell, mentre la Biddy adulta era interpretata da sua sorella maggiore, Jessie. Sì, proprio quella Jessie Cave che i fan di Harry Potter ricordano nel ruolo di Lavanda Brown in “Il Principe Mezzosangue” e “I Doni della Morte”, e che di recente abbiamo rivisto in “Pride” di Matthew Warchus. Curiosità: Jessie compare brevemente anche in “Il Racconto dei Racconti”, nelle scene conclusive dell’episodio “La Regina”.

Jessie Cave, 28 anni, è non solo attrice ma anche autrice teatrale e videomaker (tutte le sue attività sono raccolte nel coloratissimo sito pindippy.com), e spesso ha coinvolto la sorellina Bebe nei suoi progetti: qui vi proponiamo due brevi video umoristici, del 2011 e del 2014.

Più contenuta e, per ora, meno creativa la presenza online di Bebe, anche se da brava diciottenne la ragazza ama Twitter e Instagram: qui sotto la vediamo in uno scatto dello scorso anno con i gemelli Christian e Jonah Lees, che in “Il Racconto dei Racconti” interpretano i due ragazzi identici nati per l’intercessione magica di un cuore di drago nel segmento narrativo “La Regina”.

Goodbye to the hottest blondes in italy (except me obvs) @christian_lees @jonahlees

Una foto pubblicata da Bebe Cave (@bebecave) in data:

Scroll To Top