Home > Zoom > Belita: Agora Ou Nunca, il nuovo disco brano per brano

Belita: Agora Ou Nunca, il nuovo disco brano per brano

Correlati

Parliamo di bellezza e sensualità ma anche di una particolare ricerca che vuole contaminare gli standard main stream della più classica scena latino americana. E ci riesce, arrivando ad un risultato molto particolare e ricco di personalità. Lei è Isabella Dall’Agnese, in arte Belita, artista e cantante italo-brasiliana che pubblica questo nuovo disco dal titolo “Agora Ou Nunca” registrato allo storico Massive Art Studio di Milano. Contaminazione dicevamo, interessante, delicata, ma al tempo stesso dirompente nel ritmo tribale di brani come “Tribu”. Maturazione che arriva a contemplare altri scenari e non si ferma sui facili cliché del reggaeton, per quanto questi vengano rispettati alla lettera. Ma c’è tanto altro nella sua determinazione come lascia intendere l’ispirazione di questo titolo che vuole spronarci a fare oggi e non a rimandare domani. In rete il bellissimo video “Comando”, realizzato Milano al Riad Yacout. Una produzione davvero interessante.

Belita, “Agora Ou Nunca” brano per brano

Yo No Te Creo Mas

In “Yo no te creo màs”, Belita trasforma una storia d’amore finita male, in speranza, ottimismo ed allegria. In un contesto leggero, solare, luminoso, moderno, la canzone fa venire voglia di muoversi, di ricominciare, senza ripensamenti e non con lacrime, ma con sorrisi.

Belita

Come introduce il titolo, “Belita” racconta un po’ dell’Artista: del suo carattere, delle sue azioni e dei suoi comportamenti. Il testo descrive la sua determinazione come donna e come Artista, descrivendosi come una forza della natura.

Tribu

Questa canzone è un omaggio alla natura e ai suoi padroni: gli Indios. Inno all’unione tra le persone, indipendentemente dall’etnia, genere o religione. Da questa idea è stato creato un ritmo coinvolgente che unisce la musica elettronica e i suoni della musica indigena. Il testo fa riferimento al bisogno di appartenenza, che si manifesta in tutti gli esseri umani e, tutto ciò, diventa possibile attraverso la forza ed entusiasmo per la vita.

Te Olvide’

A volte le persone non si rendono conto che con il proprio atteggiamento erroneo, perdono quello che hanno di più prezioso. Non trattare come priorità chi ti tratta come opzione. Belita racconta la storia di un amore finito, di un rapporto travagliato, di un amore non corrisposto, o meglio, di un amore mai iniziato. Tra i due non funziona: da un lato c’è superficialità, mentre dall’altro un amore non ricambiato. La persona innamorata decide, quindi, di smettere di amare ed amarsi di più. L’altra persona, quella lasciata, quella che non era pronta ad impegnarsi, quando si rende conto di tutto ciò, incomincia a volerla quella persona, ormai non più innamorata. Ormai è troppo tardi.

Peligrosa Pa’ Ti

Essere una donna forte ed indipendente è il primo presupposto per la seduzione. E con ciò lei sa quello che vuole, può scegliere, e ha lei il controllo di tutta la situazione. Questa donna è una combinazione perfetta di sensualità, attitudine e indipendenza emotiva.

Pequena Eu

La vita è caratterizzata da periodi caratteristici, è una metamorfosi. Queste diverse fasi, dalla crescita, alla maturazione psicologica, sono marcate da avvenimenti positivi e negativi. Il brano racconta di una bambina, che ha superato tutte quelle esperienze, ed è orgogliosa della donna che è diventata: matura, forte e sicura.

Tu Y Yo

La canzone parla di una vera storia d’amore intensa. Un amore puro, vero, passionale, che fa sognare, soprattutto nei giorni attuali, in cui il vero senso dell’amore si è perso, banalizzato.

Comando

Comando è la storia di una donna forte, moderna e sicura di se stessa. Una donna che lascia intendere che non sarà mai di proprietà di un’altra persona: lei ha il potere della sua vita ed è, quindi, padrona di sé. L’ambiente è caldo, sensuale, dallo stile e colori vibranti del Marocco, i quali si fondono perfettamente e creano un’atmosfera misteriosa. Forza, potere e ostentazione sono, quindi, gli ingredienti di questa donna, la regina della festa, la quale tutti desiderano, ma non possono toccare.

Scroll To Top