Home > Recensioni > Bellini: Small Stones
  • Bellini: Small Stones

    Bellini

    Loudvision:
    Lettori:

La coppia Tilotta/Cacciola ci riprova

A tre anni di distanza da “Snowing Sun”, dopo il forfait live di Damon Che (Don Caballero), dopo l’urgano Lilly che cancella loro numerose date americane e tanto altro, i Bellini tornano sulle scene con questo “Small Stones”.
All’anagrafe i quattro rispondono ai nomi di Giovanna Cacciola, Alexis Fleisig, Matthew Taylor e Agostino Tilotta.
Metà catanesi, come Vincenzo Bellini, e metà americani, come Steve Albini, che agli esordi condivideva la label con gli Uzeda della stessa Cacciola, e che di questo “Small Stones” ha curato la produzione.
Per chi non li conoscesse, i Bellini sono lontano dall’espasperato tecnicismo di certe entità math rock, ma allo stesso tempo stanno bene attenti a non rendere la vita semplice all’ascoltatore con soluzioni di facile presa.
Risulta infatti impossibile distrarsi con la voce aspra e dura di Giovanna Cacciola, perfetta nell’arricchire lo stile del marito Agostino Tilotta, ricamando sulle sue dissonanze e i cambi di tempo; dando vita così a un suono in continuo divenire, erede degli Shellac e dei già citati Uzeda.
Capitolo batterista: Alexis Fleisig viene fuori alla distanza, si esalta in “Chaser” e spazza via ogni ricordo del maleducato Damon Che, mentre il lirismo noise di “The Exact Distance To The Star” diventa manifesto di un suono spigoloso e teso, che raramente si concede attimi di respiro.
A tratti si ha l’impressione che la camicia di forza, o il cocchiere che ne tiene le redini, siano destinati a soccombere alla vitalità repressa di arpeggi arditi o controtempi traballanti che potrebbero saltare da un momento all’altro come una molla impazzita.
Preoccupazioni inutili: Tilotta non è l’ultimo arrivato e la maturità artistica dei due coniugi catanesi fa di questo “Small Stones” un disco di indubbio valore, sia pur aspro e restio nel concedere facili appigli all’ascoltatore; una splendida matassa, ma quasi inestricabile per chi non bazzica questi territori.

Scroll To Top