Home > Recensioni > Bianconiglio: Qualsiasi Ovunque Sia
  • Bianconiglio: Qualsiasi Ovunque Sia

    Bianconiglio

    Loudvision:
    Lettori:

Segui il Bianconiglio

“Qualsiasi Ovunque Sia” è il secondo album dei Bianconiglio, pubblicato a due anni dal precedente “Lo Scatolino Sporco”. Il CD contiene quattordici canzoni cantate in italiano, tra cui una recitata ed una strumentale.

Musicalmente i Bianconiglio fanno crossover, nel più semplice dei significati. Non c’è un genere specifico in cui inquadrare questi ragazzi: si parte dal rap/nu-metal delle prime canzoni per approdare al rock, al funk, alle ballate, al dub, al pop.

La doppia voce dà un tocco particolare al tutto: una rappata e spesso in controtempo rispetto alla musica, l’altra più rock e melodica. Le chitarre sono metal, ma passano agevolmente anche al rock e al funk, a seconda delle esigenze. Anche la sezione ritmica si adatta bene alla situazione e la tastiera è una piacevole aggiunta al tutto.

Come detto, il genere è crossover, alla Rage Against The Machine, tanto per intenderci. Per chi vi scrive ricordano anche i nostrani Rapsodia di fine anni ’90.

L’ascolto è piacevole e mai monotono, a seconda degli stati d’animo si può scegliere l’una o l’altra canzone. Ottima la ricerca sperimentale della band, che esplora vari generi senza arenarsi in una sonorità statica.
Belle anche le parole di “Gradi” (che paragona l’età umana ai gradi centigradi) e ottima la strumentale “Qualsiasi Ovunque Sia”, con il piano che fa da padrone di casa.

Pro

Contro

Scroll To Top