Home > Recensioni > Bisca: Evoluzioni
  • Bisca: Evoluzioni

    Bisca

    Loudvision:
    Lettori:

Corsi e ricorsi storici

Quando una band è celebre da così tanto tempo il rischio più grosso in cui può incorrere è quello di iniziare a non proporre più niente di nuovo: i Bisca ci sono parzialmente cascati. Il nuovo uscito, “Evoluzioni”, nonostante le premesse altisonanti, non si allontana dallo stile tipico a cui ci avevano abituato e se consideriamo la loro lunghissima carriera è inevitabile quel retrogusto che vorrebbe essere innovativo ma che invece puzza di vecchio.

I testi, vero punto di forza, per quanto ben curati, soffrono ancora di una certa ridondanza molto anni ’90. Tutto molto bello, ma per niente nuovo e adatto perlopiù ai fan affezionati che già sapranno cosa aspettarsi.

Un disco che ha generato i pareri più discordanti, non sempre si riesce a capire se ciò che sembra monotono e scontato è in realtà voluto per rappresentare qualcos’altro. Di certo è molto cerebrale e difficile da ascoltare e da apprezzare al di fuori della cerchia degli appassionati, caratteristica che per qualcuno può essere positiva e per qualcun altro negativa ma che in generale allontana i musicisti da chi li ascolta.

Pro

Contro

Scroll To Top