Home > Recensioni > Black Eyed Peas: The E.N.D.
  • Black Eyed Peas: The E.N.D.

    Black Eyed Peas

    Data di uscita: 20-07-2009

    Loudvision:
    Lettori:

A ritmo spedito

Dopo una pausa durata quattro anni gli americani Black Eyed Peas tornano a scalare le classifiche mondiali con il loro quinto album: “The E.N.D”, titolo che non sta a significare la fine, bensì un acronimo per “The Energy Never Dies”.

Prima dell’uscita ufficiale dell’album erano stati già rilasciati tre brani promozionali attraverso il circuito iTunes: “Imma Be”, “Alive” e “Meet Me Halfway”.
Il primo vero singolo è invece stata l’esplosiva “Boom Boom Pow”, che si è piazzata immediatamente al primo posto della Billboard Hot 100 e lì è rimasta per dieci settimane.

Il sound dei Black Eyed Peas fonda sempre le proprie radici nell’hip hop e nel r’n’b più o meno spinto, ma appare sicuramente rinvigorito e rigenerato, complici probabilmente anche un rinnovamento di look e un’evoluzione stilistica che passa attraverso le più moderne tendenze e tecnologie.
“The E.N.D” è un concentrato di hit trascinanti, che ti conquistano al primo ascolto grazie a melodie orecchiabili e beat ripetitivi capaci di imprimersi con una facilità disarmante e involontaria.

La stessa band definisce questo nuovo lavoro un disco Elettro Funk Pop, un mix di ingredienti sapientemente miscelati, che rendono il risultato accattivante e di sicuro impatto. Se vogliamo dirla tutta non manca neanche un accenno di sano rock’n’roll, ascoltare “Now Generation” per credere.

E per i più esigenti l’album esce anche in versione deluxe, ovvero 2CD di cui un bonus disc con sei tracce (greatest hits RMXs) e quattro nuove canzoni.

Pacchiani? Troppo commerciali? Ripetitivi? Forse, anzi probabilmente. Ma alzi la mano chi non si è mai lasciato trascinare da una loro hit! Impossibile resistere, inevitabile accennarne il ritmo o alzare il volume quando ci si trova faccia a faccia con un loro tormentone. Sicuramente saranno protagonisti della nostra estate e di qualche festa in spiaggia tra falò e danze scatenate.

Pro

Contro

Scroll To Top