Home > Recensioni > Black River: Black’n’Roll
  • Black River: Black’n’Roll

    Black River

    Data di uscita: 02-02-2010

    Loudvision:
    Lettori:

In the name of Danzig & Burzum

I Black River sono una vera e propria valvola di sfogo per i suoi cinque componenti dalle genuine radici black, valvola che permette loro di scatenare una straordinaria furia rock’n’roll repressa nelle nordiche band d’appartenenza. “Black’n’Roll”, seconda prova in studio della band polacca, segue gli stilemi del disco d’esordio, migliorando in concretezza e songwriting, con undici brani hard rock di grande potenza e impatto che strizzano l’occhio spesso e volentieri agli 80′s di Danzig e The Cult.
Sporchi e cattivi!

Certe volte la strizzata d’occhio si tramuta in citazionismo, soprattutto nei confronti del grande Danzig: brani come la titletrack e “Too Far Away” scimmiottano un po’ lo stile dell’ex vocalist dei Misfits, per non parlare della copertina del disco, chiaro omaggio alla cover del celebre “Danzig I”.
Da segnalare il gustosissimo medley tra “God Save The Queen” e “Jumping Jack Flash” di “Jumping Queenny Flash”, una cover davvero ben riuscita e personale.

Pro

Contro

Scroll To Top