Home > Zoom > Bob Balera: È Difficile Trovarsi raccontato traccia per traccia

Bob Balera: È Difficile Trovarsi raccontato traccia per traccia

 

Si intitola “È Difficile Trovarsi”, il nuovo disco (esordio diremmo anche in un certo senso discografico) per Romeo Campagnolo che dietro l’effige di Bob Balera convoglia se stesso, le sue idee, e un manipolo di altri musicisti per realizzare un bel suono pop digitale in linea con le più attuali soluzioni della nuova canzone d’autore italiana. Di certo non è un ragazzino alle prime armi e si sente… dalla bruciante “Bologna” ricca di polvere e silenzi di provincia alla più eclettica “Celentano” in cui nel mood e nelle intenzioni sembra esserci davvero un Adriano dell’era 2017. In rete il bel video del singolo “Giorni da Cicala”: sgargiante di un funky disco, camaleontico e a tratti nevrotico nel suo inciso. Ovviamente (e neanche tanto ovviamente) la balera fa da sfondo. Sound’s good.

Bob Balera: “É difficile trovarsi”, brano per brano

Bruciare

Marcetta agrodolce sull’ essere disposti a perdere per amore.

Serena

Non c’è premura che basti di fronte ad un amore cieco. Ritornello strappalacrime seguito da un bridge funky.

Dove si va

Battisti felice di ascoltare un sottile dispiacere.

Roma – Berlino

Fughe, distrazioni e postumi da jet lag adagiati su un tappeto new wave.

Tempi che cambiano

Memorie di esplosioni sentimentali all’ora del the.

Giorni da cicala

Fatti un bicchiere e rilassati.

Playboy

Decalogo del gigolò electro-rock.

Celentano

Casuale incontro tra il Molleggiato e Josh Homme.

Rimbalzi

Dubbi esistenziali da dietro alla consolle.

Bologna

Capoluogo malinconico di provincia. A tutta velocità.

 

Scroll To Top