Home > Recensioni > Bob Dylan: The Bootleg Series Volume 9 – The Witmark Demos
  • Bob Dylan: The Bootleg Series Volume 9 – The Witmark Demos

    Bob Dylan

    Loudvision:
    Lettori:

Indylanstione

Cose da fare prima di compiere i 24 anni: essere Bob Dylan.

“The Bootleg Series” è una raccolta di compilation di Bob Dylan che, da più o meno vent’anni a questa parte, documentano alcuni degli aspetti meno ufficiali di Dylan: tour di concerti, rarità, inediti, colonne sonore.
Ecco che arriva la nona uscita, “The Witmark Demos”, due dischi di demo registrate da Dylan, prima dei 24 anni di età, per le sue prime due case di produzione, la Leeds Music e la M. Witmark & Sons.

Qui abbiamo 47 registrazioni minimali: perlopiù chitarra, armonica e voce, e il songwriting già vivissimo di quello che sarebbe diventato, ma che era già a tutti gli effetti, Bob Dylan.

Se questa è una presentazione del primo, scarnissimo, Dylan, è già di per sé una presentazione completa, complessa, e con i proverbiali controcoglioni.
Percepiamo l’evoluzione dello stile nelle varie demo di “Man On The Street”, e la raccolta presenta una delle più belle registrazioni (con tanto di colpo di tosse) dell’ormai inflazionata “Blowin’ In The Wind”.
Incluse, 15 tracce mai finite nelle registrazioni ufficiali: e si parla di roba struggente come “Ballad For A Friend” o “The Death Of Emmett Till”. «Vergogna!» a chi non ha deciso di includerle altrove, foss’anche Dylan stesso.

Pro

Contro

Scroll To Top