Home > Recensioni > Bomb The Bass: Back To Light
  • Bomb The Bass: Back To Light

    Bomb The Bass

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

Back to dancefloor

Bomb The Bass è il monicker dello storico dj e produttore inglese Tim Simenon, nome illustre della musica dance elettronica e pioniere del genere trip hop. Simenon comincia la sua carriera a metà degli anni ottanta riuscendo continuamente a sperimentare e a rinnovare il suo sound con un mix di suoni provenienti dal funk, l’hip-hop e la psichedelia. “Back To Light”, prodotto da Gui Boratto, segna il ritorno ad atmosfere decisamente più dance-techno da pista, condite da ampi inserti vocali che conferiscono ai brani un orientamento più pop, quasi alla Depeche Mode. Il prodotto, laccato e ben confezionato, scorre per i suoi 50 minuti senza infamia e senza lode, risultando gradevole ma non coinvolgendo come vorrebbe.

L’unico brano strumentale del disco, “Milakia”, scritto a quattro mani con Martin Gore dei Depeche Mode, è la chiave di volta di “Back To Light”. Tutti gli altri brani infatti risentono un po’ troppo della presenza delle linee melodiche vocali che non permettono ai pezzi di evolversi e intrecciarsi come sembrano in più punti voler fare. Sensazione costante da “vorrei ma non posso”.

Pro

Contro

Scroll To Top