Home > Recensioni > Breakup Buddies

Un divorzio devastante dopo una genuina storia d’amore porta il protagonista di “Breakup Buddies“, Geng Hao, sull’orlo della follia omicida verso il nuovo amante della ex moglie, più ricco e più giovane. Interviene a salvarlo il suo esuberante amico Hao Yi, trovarobe per produzioni cinematografiche di second’ordine, che lo porta in un viaggio in auto per tremila miglia alla ricerca di tante storie da una notte per dimenticare la sua ex. Ma Geng sarà scostante a dir poco, e si scontrerà con ognuna delle nuove ragazze. Contemporaneamente, da tutt’altra parte, una giovane single impenitente è in viaggio per coltivare la sua indipendenza.

Imperdibile road movie ricco di idee comiche cucite addosso ai due attori protagonisti, soliti collaboratori del regista Ning Hao, dalle attitudini opposte e altamente infiammabili, anche se amici di lunga data.

La durata sembra inutilmente allungata verso il traguardo delle due ore: più di una volta nella seconda parte il film sembra avviarsi verso un finale soddisfacente, per poi invece riprendere a raccontare. I vari “episodi” con le nuove ragazze sono tutti originali e divertenti; quello che invece avrebbe beneficiato di un’evoluzione più rapida è invece la graduale rinascita di Geng Hao dalla disperazione del divorzio. Ma probabilmente l’indugiare degli autori nel torturare il povero protagonista è una delle componenti dell’umorismo spregiudicato del film, a un secondo livello di lettura.

Inutile ricordare che, come in ogni on the road che si rispetti, ogni scena è buona per mostrare paesaggi mozzafiato di una nazione come la Cina che dall’Occidente abbiamo poche occasioni di ammirare.

Pro

Contro

Scroll To Top