Home > Recensioni > Brightside: Vol.1
  • Brightside: Vol.1

    Independent / none

    Data di uscita: 25-05-2015

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

E’ uscito lo scorso 25 maggio 2015 il primo EP dei BrightsideVol.1“. La vocazione internazionale del suono della band è lampante! Ricco, multicolore, influenzato dal funk al britpop, un distillato di forza e vivacità che colpisce subito l’orecchio anche ad un ascolto fugace. L’euforia che trasuda dal singolo Castel In The Sky ne è l’esempio e risplende sulle facce di tutti i partecipanti al video. Girato in ogni dove, sembra voler travalicare i confini di ogni stato – fisico e mentale – e invitarci a dar voce al lato gioioso e positivo da condividere con il resto del mondo. La musica ti cambia stato, appunto, e pare che in questo caso spinga velocemente, per dirla all’inglese, verso un “lift up” delle buone sensazioni.

Riff di chitarra, switch continui di batteria e linee di basso “beat” accompagnano una buona dose di inventiva musicale per ogni brano del primo EP. La voce suadente del cantante come una moderna sibilla sottolinea ogni linea melodica con la maestria di una navigata pop star.

Insomma, per usare una metafora, è come se avessero messo nel frullatore una manciata di buoni gruppi degli anni zero, 80 e 90 e mescolato al massimo dei giri. Il risultato, un milk shake al sapore di cosa decidetelo voi. Un gruppo che ha sicuramente la stoffa per il pop/rock mainstream e speriamo presto anche oltre. Ora lasciatevi trasportare con un click!

 

di Antonio Masiello

Pro

Contro

Scroll To Top