Home > Recensioni > Brisa Roché: All Right Now
  • Brisa Roché: All Right Now

    Brisa Roché

    Loudvision:
    Lettori:

La strega dell’Ovest, 2.0

Brisa Roche, in arte Brisa Roché (davvero), è una cantante e polistrumentista esportatasi in Francia dagli Stati Uniti.
Nei suoi album precedenti, “The Chase” e “Takes”, sintetizzava la propria poetica due minuti e mezzo alla volta, in brani e valzerini estremamente delicati e soul, se paragonati alla loro intima aggressività.

Con “All Right Now” iniziamo con chitarre e voci molto poco attente a piacere. La Roché inizia facendo il verso a PJ Harvey (“Stone Trade”), segue un percorso di rock sostenibile, vira sulla disco (su “Sweat King” si gode moltissimo), rimane gradevolmente orecchiabile nei suoi pezzi à la Aimee Mann (“Bloom”, “Open Your Lock”).

Non si può nascondere che ci piacesse di più prima: in due minuti riusciva ad esprimere tutto quanto attenesse a concetti, sintesi e varietà di generi. Con brani più strutturati c’è il rischio che Brisa Roché appaia più (lo diciamo? Lo diciamo? È la parola con la D) DERIVATIVA e meno ispirata, ma la sua abilità come cantautrice rimane indiscussa. Restiamo in attesa della sua prossima trasformazione.

Pro

Contro

Scroll To Top