Home > Recensioni > Bud Spencer Blues Explosion: BSB3
  • Bud Spencer Blues Explosion: BSB3

    Bud Spencer Blues Explosion

    42 Records / audioglobe

    Data di uscita: 04-06-2014

    Loudvision:
    Lettori:

Ci vuole del coraggio per decidere di fondare un duo chitarra-batteria, o comunque c’è bisogno di fiducia nelle proprie capacità artistiche. Sappiamo tutti quanto è difficile non ripetersi, non diventare noiosi, soprattutto creando musica. È affrontando questo pericolo che i Bud Spencer Blues Explosion (al secolo Adriano Viterbini e Cesare Petulicchio) tornano con “BSB3”, loro terzo lavoro. Semplicità e “suono vecchio stampo” stanno alla base delle undici tracce che compongono questo disco, sicuramente più riuscito del precedente. Bombe di energia fatte di chitarre distorte e riffettoni tamarri, di quelli che danno una carica diversa alla tua camminata mentre li ascolti. Peccato per i testi, che fondamentalmente non dicono nulla (ma ce lo si aspettava).

 

Ricordo ancora l’esaltazione del primo ascolto, qualche anno fa, di uno dei loro primi pezzi. Era una cover di “Hey Boy Hey Girl” dei Chemical Brothers, e diventerà uno dei loro cavalli di battaglia. Con questo ritorno ad un suono puro e duro, senza postproduzioni o collaborazioni con altri musicisti, il duo romano riesce ancora ad esaltare come un tempo, anche se rimane il dubbio su quanto riusciranno a rinnovarsi in futuro. Intanto, headbanging.

Pro

Contro

Scroll To Top