Home > Recensioni > Bullet For My Valentine: Venom (Deluxe edition)
  • Bullet For My Valentine: Venom (Deluxe edition)

    Bullet For My Valentine

    Sony Music / Sony Music

    Data di uscita: 14-08-2015

    Loudvision:
    Lettori:

Correlati

Venom per i Bullet For My Valentine rappresenta, come essi stessi affermano, il voler rivelare la vera essenza della band e la volontà di produrre un sound duro, inteso e convincente.

 

Sicuramente il nuovo album della band britannica contiene in sè una dose di energia e compattezza sonora, ma purtroppo complessivamente il songwriting risulta piuttosto carente.

L’immediatezza e l’impatto da soli, in questo caso, non bastano. Le quindici tracce di Venom non spiccano di grande originalità. Spesso si ascoltano molti passaggi simili e che non spaziano rendendo piatto l’intero disco. Fondamentalmente gli elementi utilizzati dalla band sono sempre gli stessi: ritmiche elastiche molto simili, stop and go, alternanza tra voce scream e pulito, trilli e svisate delle chitarre sono d’impatto, ma sembrano poco efficaci per l’attenzione dell’ascoltatore.

 

Il tutto sembra poco vario, con ritmiche e stacchi frequentemente utilizzati all’interno dell’album. Nonostante una certa cattiveria strumentale il cantato, a volte, eccessivamente pulito smorza di molto il carattere aggressivo che i Bullet For My Valentine vorrebbero trasmettere.

Niente di nuovo ed eccessivamente rilevante per quanto riguarda il genere musicale in questione.

 

Venom è un album che stilisticamente e compositivamente sembra non soddisfare appieno l’ascoltatore, ciò che rimane, dopo l’ascolto, è qualcosa di ripetitivo e cristallizzato in una formula che conferisce un’intensa energia, ma che si perde subito senza scalfire in maniera permanente.

Pro

Contro

Scroll To Top