Home > Recensioni > Cancer Bats: Dead Set On Living
  • Cancer Bats: Dead Set On Living

    Cancer Bats

    Loudvision:
    Lettori:
    Vota anche tu

Correlati

Defibrillàti

La band canadese ancorata all’hardcore punk s’è risvegliata dopo un periodo in cui non gliene andava bene neanche una.
Quale migliore botta di vita avrebbero potuto escogitare i pipistrelli cancerogeni se non un disco così?

Siamo d’accordo, non è l’82/100 che Metacritic aveva dato a “Bears, Mayors, Scraps & Bones” (2010), ma di un 75 ci si accontenta eccome.

Sarà che l’inaugurazione la fa “RATS”, un brano forte ed efficace come quelli che pochi oltre ai Cancer Bats sanno fare a modo; oppure “Road Sick” che nonostante sia uno dei talloni d’Achille riesce ad esprimere la sensazione nostalgica di chi è in tour e vorrebbe rincasare; o magari “Breathe Armageddon” che testimonia l’unione del gruppo e la sua energia.

Nella bat-caverna stanno tutti bene, insomma.
C’era la necessità di ripigliarsi e loro si sono ripigliati tramite una terapia in studio di registrazione durata ben nove mesi. Si poteva chiedere di più? Ascoltate e pensateci.

Pro

Contro

Scroll To Top