Home > Interviste > Cannes 2015 — Denis Villeneuve e Emily Blunt presentano Sicario

Cannes 2015 — Denis Villeneuve e Emily Blunt presentano Sicario

Il regista canadese Denise Villeneuve (“Incendies – La donna che canta”, “Prisoners”, “Enemy”) presenta oggi, martedì 19 maggio, in concorso al Festival di Cannes 2015 il suo nuovo film “Sicario“. Lo accompagnano i protagonisti Emily Blunt, Benicio del Toro e Josh Brolin, e il direttore della fotografia Roger Deakins.

“Sicario” è un thriller ambientato al confine tra Stati Uniti e Messico dove un’agente dell’FBI (Emily Blunt) è al lavoro per combattere i cartelli della droga.

Commentando i temi del film e l’approccio al racconto, un giornalista domanda se davvero il fine giustifica sempre i mezzi: «”Sicario” pone domande su questo punto, non dà risposte – replica Villeneuve – È proprio questo che mi ha attratto nel progetto. Ho letto molte sceneggiature negli ultimi anni, spinto da una grande fame di cinema, e quella di “Sicario” firmata da Taylor Sheridan mi ha subito colpito e ho capito che sarebbe stato il mio prossimo film».

Una sceneggiatura, quella di Sheridan che ha incontrato qualche difficoltà prima di essere messa in produzione perché sceglie una protagonista femminile: «So che a Taylor è stato chiesto più volte di riscriverla con un personaggio principale maschile, ma io non ho mai avuto dubbi. Anzi, mi sembrava un aspetto importante, proprio perché non si trovano molti ruoli di questo tipo nel cinema di oggi».

E proprio alla protagonista Emily Blunt viene questo un parere su quello che The Hollywood Reporter ha chiamato “Flatgate”, ovvero il presunto divieto di accedere alle anteprime del Festival se non si indossano scarpe da cerimonia e, per le donne, con i tacchi alti (la direzione però nega, ne parlavamo qui). L’attrice ha risposto sorridendo che «sarebbe meglio non indossarli proprio, i tacchi. Solo calzature basse, per tutti. Io preferisco le scarpe da ginnastica». E Villeneuve le dà manforte dichiarando che stasera saranno lui, Benicio del Toro e Josh Brolin a presentarsi per protesta sulla montée des Marches con i tacchi ai piedi.

Tornando a parlare di cinema, Denis Villeneuve sarà il regista del sequel di “Blade Runner“: «Ho accettato dopo averci pensato a lungo. Sono un grande fan di “Blade Runner” e Ridley Scott è uno dei miei registi preferiti. La sceneggiatura è ottima e Ridley mi ha dato la sua benedizione ma, certo, sarà una grande sfida. La più grande sfida della mia vita».

Scroll To Top