Home > Recensioni > Bassi Maestro & Supa: otergeS ottergorP
  • Bassi Maestro & Supa: otergeS ottergorP

    Com’era Records / none

    Data di uscita: 24-11-2017

    Loudvision:
    Lettori:

Un vero appassionato di film horror non potrà non entusiasmarsi ascoltando il nuovo progetto di Bassi Maestro & Supa, “otergeS ottegorP“(progetto segreto), uscito il 27 Novembre per Com’era records,  liberamente ispirato al mondo visionario dei due tra i registi più influenti della storia del cinema: Stanley Kubrick e David Lynch.

Il mistero, il delirio, il sound orrorifico che schiaccia l’occhio a quel tipo di musica colma di sintetizzatori  anni 70 trasuda nel corso delle 10 tracce interamente prodotte da Bassi con le liriche di Supa, impreziosite dalla partecipazione di Rido Mc (in “No limiti” e “Kareem. A”) e Fabri Fibra (“Stanza 237″).

Ascoltando l’album, sembra proprio che i due rapper siano usciti proprio dalla loggia  creata dal regista di Missoula in “Twin Peaks”: lo dimostra, ad esempio, sia l’introduzione “Fulfilled intro”, con l’effetto quasi reverse tipico dei dialoghi della serie e soprattutto “stanza 237” omaggio alla celebre camera di “Shining” firmata Stanley Kubrick e registrata letteralemente al contrario, creando un effetto sinistro e inquietante destinato a diventare un vero pezzo cult del rap italiano. La “grande bellezza” del rap italiano è ascoltare dei rapper nati artisticamente negli anni 90 che riescono, rimanendo perfettamente consoni ai propri stilemi, ad adottare un sound (le basi di Bassi sono 10 perle) eun flow attuale, fresco, senza doversi per forza snaturare con i suoni trap, ormai decodificato come genere a parte. Il lavoro, tenuto nascosto dai due rapper da oltre un anno, ha dato nettamente i suoi frutti e, se XXXX (no spoiler!) ha ucciso Laura Palmer, Supa e Bassi hanno, per dirla come Gemitaiz,  hanno letteralmente ucciso la traccia. Consigliatissimo.

 

 

 

Pro

Contro

Scroll To Top