Home > Recensioni > Controluce: Aprile
  • Controluce: Aprile

    Controluce

    Loudvision:
    Lettori:

Contrasti

Due mondi: quello femminile e quello maschile. Due musicalità: note pop e profondi segni di musica d’autore. Due sfumature: ombra e luce. Ecco i contrasti su cui Simona Rotolo e Miky Marrocco affermano di aver creano i Controluce.

Album di esordio per questo duo, che divide le proprie origini tra Bergamo e Milano, nel quale incidono canzoni che ricordano le atmosfere delle fiabe registrate sulle musicassette di qualche anno fa. Ma loro non sono un sogno e con qualche ritmo adeguato e qualche inserimento elettronico riescono a creare un format molto moderno e reale.

Dalle nove tracce emergono soprattutto due canzoni che sicuramente, una volta ascoltate, diventeranno quei motivetti che vi ritroverete a cantare da un momento all’altro senza riuscire a toglierveli dalla testa.

Al primo giorno di scuola tutti abbiamo bisogno di aiuto, non perché non riusciremmo a cavarcela da soli, ma per fare le cose nel modo migliore possibile. Questo vale anche per i Controluce, che a mio avviso in questo loro primo lavoro hanno avuto la fortuna di aver collaborato con Lele Battista, che di visioni musicali se ne intende eccome. Le sue impronte sul CD si sentono e di conseguenza lo faranno riconoscere nel tempo come un buon ascolto.

Pro

Contro

Scroll To Top