Home > Recensioni > Covenant: Lightbringer
  • Covenant: Lightbringer

    Covenant

    Loudvision:
    Lettori:

Have you got a light?

La condensa è solida nell’aria, la serata è finita nel più piacevole dei modi.
Mentre il cemento passa sotto le ruote, rimane solo il sapore delle sue labbra ed un sound, notturno ma annunciatore di luce… come gli attimi prima dell’alba.

Potrebbe riassumersi con questa sensazione il singolo “Lightbringer”, collaborazione tra i Covenant e i Necro Facility, un EP fatto di luci e silenzi a ritmo; la radio edit possiede il tipico sound dei Covenant un po’ figlia delle luci del nord.
Piacevoli i seguenti remix, in particolar modo quello “Speedrum” e “Jm”, capaci di ottimizzare l’adrenalina che certe notti regalano.

È carino provare a mischiare l’ordine delle tracce, per poi riconfermare che le più azzeccate sono “Speedrum” e “Jm”.
Un buon lavoro per farsi conoscere, specie per i novelli Necro Facility.

Pro

Contro

Scroll To Top