Home > Recensioni > Creation: Inner Disease
  • Creation: Inner Disease

    Creation

    Loudvision:
    Lettori:

Un (quasi) esordio in grande stile

I Creation nascono nel 2002 come cover band dei “Dream” dai fratelli Angelo e Francesco Caccamo, dopo una lunga gavetta e vari cambi di line up si presentano con questo primo album, un ep di cinque pezzi ottimamente prodotto e suonato.

Un impatto sonoro quello di “Inner Desease” che lascia senza fiato, esecuzioni perfette, cambi di tempo esemplari, magicamente accompagnati dalla splendida voce di Alessio Gori. Dall’opener “Sleepwalker” alla conclusiva “Refusal” non si può fare a meno di rimanere a bocca aperta di fronte a tanta precisione e a tanta tecnica; un ep magistrale che non lascia nulla al caso con una produzione a dir poco perfetta. Un eccellente biglietto da visita per una “nuova” band italiana, segno che anche da noi tutto è possibile basta crederci.

Per essere un mini risulta completo e non sfigura. Tutti bravissimi sia nelle composizioni musicali, articolate ma fluide, sia nel cantato, molto particolare e non sforzato. Nei 40 minuti esprimono tutto il loro valore, assai notevole e per nulla stancanti, i nostri meritano molto. Speriamo che il successo non tardi ad arrivare e che molti si accorgano della loro maturità.

Pro

Contro

Scroll To Top