Home > Recensioni > Cristina Donà: La Quinta Stagione
  • Cristina Donà: La Quinta Stagione

    Cristina Donà

    Loudvision:
    Lettori:

La Quinta Stagione è in ognuno di noi

Scritto tra il febbraio 2006 e il febbraio 2007, il 7 settembre esce “La Quinta Stagione” il nuovo lavoro di Cristina Donà, ricercata voce femminile del panorama rock alternativo italiano, particolarmente riconosciuta e apprezzata anche all’estero.
Giunta al suo sesto album (se si considera anche quello in lingua inglese), Cristina ci accoglie nella simbolica e suggestiva quinta stagione; un periodo, secondo l’antica medicina tradizionale cinese, di passaggio tra l’estate e l’autunno; un momento di preparazione interiore all’arrivo dei rigori e delle asperità dell’inverno.
Il primo brano, “Settembre”, introduce in modo magistrale l’atmosfera rarefatta e densa di metafore che si distribuisce in maniera armoniosa in tutte le successive tracce. Segue “Universo” primo singolo estratto che sottolinea come, anche se tutto si modifica col passare del tempo, nulla in fondo cambia davvero e in maniera radicale; la nostra essenza, pur evolvendo, rimane sostanzialmente inalterata nonostante si accresca di nuove esperienze.
La voce calda e versatile di Cristina Donà regala momenti di pura magia e di leggera ed intensa armonia. Una voce capace contemporaneamente di incantare con delicati lirismi e appassionare con tonalità più energiche e rockeggianti.
L’album si ascolta tutto d’un fiato, gli arrangiamenti sono curati e ben si fondonono con la sorprendente poliedricità della personalità di Cristina. Un susseguirsi di preziose perle di affascinante bellezza che conquistano al primo ascolto, complice la bravura della cantautrice nel rappresentare la complessità dell’animo umano attraverso melodie ricercate e testi vividi ed evocativi.
Ciò che più emerge da “La Quinta Stagione” è la serenità di un animo che ha trovato la pace, scaturita non attraverso l’assenza di emozioni, ma grazie alla (ri)scoperta capacità di viverle ed assaporarle in manienta intensa ma allo stesso tempo matura; sapendo accettare e trarre preziosi insegnamenti anche dai momenti più duri che la vita, sempre desiderosa di metterci alla prova, decide di riservare ad ognuno di noi.

Scroll To Top