Home > Rubriche > Coming Soon > Dal 12 giugno – Martyrs dell’ultima luna a ritmo di rock

Dal 12 giugno – Martyrs dell’ultima luna a ritmo di rock

Amore E Altri Crimini“. Commedia americana di inizio estate con protagonista bionda e carina? No. Dramma serbo (titolo originale: “Ljubav i drugi zlocini”) su un boss della criminalità e la sua (ex) amata che decide di lasciarlo, co-produzione europea.

Martyrs“. Horror? In parte. Ancora un dramma, francese, a metà tra il giallo e la violenza più nera. Polemiche in patria, divieti.

I Love Radio Rock” (“The Boat That Rocked”). Musical americano? No, spiritosa british comedy dedicata alle radio clandestine londinesi degli anni ’60 del regista di “Love Actually” e con un gruppo di attori capaci di far nascere sorrisi di gioia al solo leggerne i nomi: Kenneth Branagh, Emma Thompson, Bill Nighy, Rhys Ifans, Philip Seymour Hoffman, Jack Davenport.

Moonacre – I Segreti Dell’Ultima Luna” (“The Secret of Moonacre”). Son tornati i Pirati? No, non ancora. Torna Dakota Blue Richards, piccola protagonista privata dei seguiti della ormai abortita saga di “Queste Oscure Materie”, ora nei panni di Maria Merryweather, avventurosa eroina di “Little White Horse”, il romanzo di Elizabeth Goudge ora portato sullo schermo dall’ungherese Gabor Csupo.
Ad affiancare Dakota/Maria, Natascha McElhone e Ioan Gruffudd.

Sacro E Profano“. Dramma mistico, magari asiatico? No, commedia bizzarra e affollata di personaggi diretta da Madonna, che in realtà l’aveva intitolata “Filth And Wisdom” e l’aveva già fatta debuttare al Festival di Trieste.

Un’Estate Ai Caraibi“. Film da spiaggia dei Vanzina? Sì.

Pochi dubbi anche per “Ken il guerriero – La leggenda di Raoul” (“Shin kyûseishu densetsu Hokuto no Ken: Raô den – Gekitô no shô”) che mantiene ciò che il titolo promette portando di nuovo al cinema il celebre personaggio nato tra le pagine dei manga giapponesi.

Scroll To Top