Home > Rubriche > Coming Soon > Dal 18 febbraio – Una settimana di cinema davvero esplosiva

Dal 18 febbraio – Una settimana di cinema davvero esplosiva

Correlati

Settimana veramente esplosiva per gli amanti del cinema con alcune pellicole che sulla carta sono a dir poco imperdibili:

Si parte con “Il Cigno Nero” (“Black Swan”), di Darren Aronofsky con Natalie Portman, Mila Kunis, Winona Ryder e Vincent Cassel. Le ossessioni di una ballerina classica ci risucchieranno sicuramente anima e corpo all’interno della pellicola.

Non possiamo lasciarci sfuggire nemmeno il ritorno dei geniali fratelli Coen che con “Il Grinta” (“True Grit”), remake dell’omonimo film del ’69, col quale John Wayne ottenne l’Oscar. Si dedicano anima e corpo ad un vero e proprio western, già attraversato come genere in molte loro pellicole, e assemblano, come sempre, un cast coi fiocchi formato da Jeff Bridges, Matt Damon, Josh Brolin e Barry Pepper.

Per gli appassionati dell’horror e dell’ormai imperante moda del 3D abbiamo “The Shock Labyrinth: Extreme 3D“, in cui una ragazza, scomparsa da dieci anni, fa ritorno a casa e viene accolta benevolmente da tutti. Presto però accuserà dei malori e sarà costretta a ricoverarsi in ospedale, all’interno del quale si troverà ad affrontare incubi e orrori. Si spera che la tecnologia del 3D abbia un senso nell’economia del racconto e che a livello visivo ci sia qualcosa di interessante da assaporare e gustare con gli occhi.

Un po’ meno imperdibile sembra “Amore E Altri Rimedi” (“Love And Other Drugs”) di Edward Zwick con Jake Gyllenhaal e Anne Hathaway, commedia sentimentale nella quale i due protagonisti si ritrovano a lottare contro l’amore, ma poi finiscono inevitabilmente per soccombere. Data l’offerta settimanale, probabilmente sarà questa pellicola a soccombere.

Di tutt’altro genere è “Un Gelido Inverno” (“Winter’s Bone”), candidato agli Oscar come miglior film e avente come protagonista una ragazzina che si mette alla disperata ricerca del padre scomparso. Le atmosfere e la statura drammatica del film fanno ben sperare sulla sua qualità.

Si prosegue con “Sono Il Numero Quattro” (“I Am Number Four”), in cui un ragazzo deve sfuggire ad alcuni individui che vogliono ammazzarlo dopo aver ucciso già tre persone. Durante la sua fuga, però, vive esperienze incredibili e scopre qualcosa che non sapeva di sé stesso. Tratto dal romanzo fantascientifico di James Frey e Jobie Hughes, farà venire l’acquolina in bocca agli appassionati del genere.

Sul fronte italiano abbiamo “Il Padre E Lo Straniero“, presentato all’ultimo Festival di Roma, film di Ricky Tognazzi con Alessandro Gassman e Ksenia Rappoport. È la storia di un’amicizia molto particolare tra due padri con a carico dei figli disabili e della loro lotta quotidiana per crescerli nel migliore dei modi e mantenere l’equilibrio all’interno delle loro famiglie. Chissà se il film stesso riuscirà a mantenere un po’ di equilibrio …

Si conclude con “Come Lo Sai” (“How Do You Know”), con Paul Rudd, Jack Nicholson, Reese Witherspoone e Owen Wilson. Altra commedia romantica della settimana, sembra basarsi più sul cast che su altro, visto che il plot è dei più prevedibili e conosciuti: un uomo e una donna, in seguito ad alcune insoddisfazioni nella propria vita, si incontrano e capiscono che c’è ancora qualcosa per cui sorridere. Allo spettatore, forse, non resterà altro che spazientirsi per la ripetitività di un canovaccio ormai fin troppo usurato.

Scroll To Top