Home > Rubriche > Coming Soon > Dal 20 marzo – Cantando con Ponyo

Dal 20 marzo – Cantando con Ponyo

Con l’ultima opera di Clint Eastwood ancora nel cuore, questo fine settimana ci apprestiamo trepidanti a fare la conoscenza della piccola pesciolina protagonista di “Ponyo Sulla Scogliera” (“Gake no ue no Ponyo”) di Hayao Miyazaki. Altro stile, altro mondo, altro linguaggio. Ma lo splendido autore giapponese ci chiama al cinema con lo stesso impeto del vecchio Clint. E allora scendiamo dalla sua Gran Torino e tuffiamoci nel mare di Ponyo.

Anche perché la dolce creaturina marina è l’unico punto fermo e imprescindibile di un fine settimana cinematografico un po’ caotico, tra troppi film italiani di genere simile accalcati l’uno sull’altro e produzioni estere non propriamente entusiasmanti, che vedono in prima linea “The International” di Tom Tykwer, sorta di thriller politico in cui Clive Owen e Naomi Watts trottano in giro per il mondo per indagare sul coinvolgimento in attività criminose di un grande istituto bancario. Tykwer non è esattamente un genio capace di entusiasmare chiunque capiti sul suo cammino, ma in fondo sa scegliere storie interessanti e vale la pena dargli fiducia. Se non altro la sua pellicola potrà essere una valida alternativa per chi è allergico all’animazione giapponese. E poi un thriller al cinema è generalmente gradevole.

Commedia romantica corale è invece lo statunitense “La verità È Che Non Gli Piaci Abbastanza” (“He’s Not Just That Into You”): ispirato ad un libro e interpretato da un cast simpatico e assortito, da Scarlett Johansson a Jennifer Aniston, da Drew Barrymore a Jennifer Connelly. Non scatena appetiti insopprimibili, ma nemmeno appare detestabile a priori.

E veniamo ora all’intricata distribuzione nostrana: nel gruppo delle commedie suscita curiosità soprattutto “Diverso Da Chi?” di Umberto Carteni con Claudia Gerini, Luca Argentero e Filippo Nigro, principalmente per gli attori e per lo spunto narrativo che racconta l’esplodere della passione tra un giovane politico progressista dichiaratamente gay e la sua assistente conservatrice.

Suscita qualche perplessità in più “Impotenti Esistenziali” di Giuseppe Cirillo, provvisto d’un gruppo d’attori quantomeno curioso che ammucchia sul set Antonella Ponziani, Tinto Brass, Don Backy, Alvaro Vitali, Sandra Milo.

Si va più tranquilli con “L’Ultimo Crodino“, ispirato al progetto di sequestro della salma di Enrico Cuccia avvenuto nel 2001: nei panni degli improvvisati ladri, Enzo Iacchetti e Ricky Tognazzi.

In coda al gruppo degli italiani, una coppia drammi entrambi piuttosto appetitosi: elegante e complesso, “Dall’Altra Parte Del Mare” racconta la messa in scena di una piece teatrale incentrata sulla Shoah. Bel cast, in cui spiccano Galatea Ranzi e Vitaliano Trevisan. “Aria” è invece la storia di Giovanni (Roberto Herlitzka) che lotta da un’intera vita contro un corpo che non sente suo: uomo all’esterno, percepisce però se stesso come donna.
Plot difficile e problematico, sicuramente interessante, e accompagnato dalla musica di Giovanni Allevi.

Ci troviamo insomma davanti ad un bell’inizio di primavera cinematografica: la scelta è ampia, ma come si può resistere alle note della canzoncina della meravigliosa Ponyo?

Scroll To Top